Sommario sezioni

logo del Comune di Ferrarahome page del Comune di Ferrara

diminuisci testo ingrandisci testo alto contrasto versione grafica
 


salta il motore di ricerca e vai al menu Info e Schede
InformaHandicap - Centro H
salta il percorso e vai ai contenuti

salta i contenuti e vai alle validazioni w3c

Azioni per l'Integrazione

PERSONALE
Per assicurare il diritto allo studio agli alunni diversamente abili è indispensabile la presenza e il coordinamento di figure con diversa professionalità:
- i Docenti Disciplinari e di Sostegno, cui è affidato l’alunno, che progettano e conducono insieme l’attività didattica, anche individualizzata, facilitandone l’integrazione nella classe;
- il Collaboratore scolastico (A.T.A.), che svolge attività di assistenza all’alunno negli spostamenti all’interno dell’edificio scolastico, nell’accompagnamento all’entrata e all’uscita dalla scuola e collabora anche nella cura dell’igiene personale e al momento del pasto;
- il Personale Educativo Assistenziale comunale per l’assistenza educativa (l’educatore comunale), la cui competenza è dell’Ente Locale o della A.U.S.L., se delegata, che assicura l’intervento agli alunni con bisogni particolari e continuativi o gravemente non autonomi, come indicato nel Piano Educativo Individualizzato e sulla base della Diagnosi Funzionale.
- i Tutor (solo per gli Istituti Secondari di secondo grado). Al fine di migliorare l’integrazione scolastica e sociale dello studente disabile, con particolare riferimento all’acquisizione di autonomie personali, il consiglio di classe, se necessario, formula un progetto, previo accordo con lo studente e la sua famiglia, integrato nel più generale P.E.I. , che preveda la collaborazione di un giovane con funzione di tutor dello studente stesso.
Il tutor corrisponde ad una figura in grado di prendersi cura di una persona quasi coetanea in difficoltà, per aiutarla attraverso la costruzione di rapporti amicali in cui convergono le sue capacità personali ma, soprattutto, la sua disponibilità umana.
Egli ha la funzione di motivare lo studente disabile e può facilitare il superamento di situazioni difficili collegabili a problemi relazionali ed affettivi.

AUSILI, SUSSIDI E ARREDI
Se un alunno ha bisogno di ausili particolari sia per l’autonomia personale che per specifiche necessità, l’Azienda USL assegna gli ausili necessari anche personalizzati, sulla base della specifica disabilità funzionale.
L’Azienda USL deve provvedere all’acquisto degli ausili necessari al raggiungimento degli obiettivi previsti nel Profilo Dinamico Funzionale: tali bisogni sono individuati e predisposti dall’ U.O. di S.M.R.I.A. - Unità operativa di Salute Mentale e Riabilitazione dell’Infanzia e dell’Adolescenza dell’A.U.S.L. di Ferrara.
La Scuola provvede all’acquisto di particolari strumenti e sussidi didattici; sono previsti per questo finanziamenti specifici erogati dal Ministero per l’Istruzione - Università e Ricerca. Le richieste, su proposta del G.L.I. (Gruppo di Lavoro d’Istituto), devono pervenire dalle scuole interessate alla scuola capofila del proprio territorio, che provvede all’acquisto e alla consegna in comodato d’uso dello strumento richiesto.
I Comuni e le Province, ciascuno per le proprie competenze, devono invece provvedere a fornire arredi e attrezzature specifiche per facilitare la permanenza e la mobilità all’interno e all’esterno della scuola.

BARRIERE ARCHITETTONICHE
Le scuole non debbono avere barriere architettoniche.
È competenza degli Enti Locali provvedere ad abbattere e a non ripresentare barriere architettoniche. Essi devono inoltre predisporre ascensori e montascale, per favorire la massima autonomia sia nell’accesso che all’interno dell’edificio scolastico.
Nello specifico i Comuni hanno competenza sugli edifici della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado e la Provincia per la scuola secondaria di secondo grado.

TRASPORTO E MENSA
Gli Enti Locali provvedono ad attivare i servizi di mensa e trasporti che garantiscono la completa fruibilità del tempo scuola e del diritto allo studio.
In particolare si impegnano, al momento dell’acquisizione di nuovi mezzi di trasporto, ad assicurarsi che siano adeguati alle esigenze di tutti gli alunni.

RAPPORTI TRA SCUOLA E TERRITORIO
Sono presenti sul territorio attività ed iniziative culturali, sportive e di tempo libero rivolte alla totalità della popolazione scolastica e, laddove necessario, sono assicurati interventi individualizzati per una reale e piena integrazione sociale. Maggiori informazioni potranno essere richieste agli uffici Politiche Sociali dei Comuni.

INTERVENTI PARTICOLARI
Interventi di riabilitazione
Gli interventi di riabilitazione sono di competenza dell’Azienda USL; sono individuati dall’U.O. di S.M.R.I.A., sulla base della Diagnosi Funzionale e del Profilo Dinamico Funzionale, tali interventi dovrebbero svolgersi in armonia con l’orario scolastico.
Somministrazione farmaci
Se un alunno ha bisogno di assumere farmaci in orario scolastico, la somministrazione sarà assicurata, previa concertazione tra gli operatori scolastici e sanitari e la famiglia, sulla base della certificazione e prescrizione del medico di base o dello specialista.


vai al sommario della pagina
 

salta le informazioni sulla redazione e vai alle validazioni W3C
Ultima modifica: 16-12-2008
REDAZIONE: Centro H - Informahandicap
E-MAIL: info@centrohfe.191.it

 


Servizio Sistemi Informativi - Sviluppo Comunicazioni
Redazione WWW - Via Monsignor L. Maverna, 4 - 44122 Ferrara