Sommario sezioni

logo del Comune di Ferrarahome page del Comune di Ferrara

diminuisci testo ingrandisci testo alto contrasto versione grafica
 


salta il motore di ricerca e vai al menu Info e Schede
InformaHandicap - Centro H
salta il percorso e vai ai contenuti
sei in: Centro H / C.A.A.D. > Bollettini Informativi > Anno 2004 > Bollettino 16 Novembre 2004

salta i contenuti e vai alle validazioni w3c

Bollettino 16 Novembre 2004

Centro H
SOMMARIO:

294_2004 Ferrara: un punto di ascolto sull´assistenza domiciliare. Precisazioni
295_2004 Inserimento lavorativo mirato dei disabili
296_2004 Creato un mouse per disabili
297_2004 "Cerotto genetico" per la malattia di Duchenne
298_2004 Sport per persone disabili
299_2004 Nota del MIUR sulla dislessia
300_2004 Il mondo della disabilità lo trovate a Handimatica
301_2004 Assunzione disabili: dall'INPS le modalità di cumulo dei contributi
302_2004 Arrivano i contratti di lavoro scritti in Braille
303_2004 "Abilhandicap" si apre a "Società Solidale"
304_2004 L'amministratore di sostegno - Cento 17 novembre 2004 ore 20,30
305_2004 Una rubrica di News sull'Handicap nel sito Meridiano Scuola
306_2004 Guide di viaggio per persone disabili
307_2004 Anziani e Disabili
308_2004 Un Convegno sul Dopo di Noi a Milano
309_2004 A Handimatica insieme a Disabili.com
310_2004 "Staminali: per la sclerosi speranze da test sui topi"
311_2004 Il ruolo delle associazioni dei familiari nella promozione della salute mentale
312_2004 Misure della povertà e politiche per l'inclusione sociale
313_2004 Disabilità e Residenzialità. Le piccole comunità: una risposta indispensabile
314_2004 Spazio Libri

--------------------------------------------------------------------------------

294_2004
Ferrara: un punto di ascolto sull´assistenza domiciliare. Precisazioni

In riferimento alla notizia dell'ultimo bollettino sullo "Sportello di informazione, ascolto e sostegno" realizzato recentemente dall'assessorato alla salute e servizi alla persona del Comune di Ferrara nella sede del Centro servizi alla persona precisiamo che lo sportello è aperto al pubblico tutti i mercoledì dalle ore 14.00 alle ore 17.00 e si trova presso la sede del Servizio Sociale di via Oroboni 42.
Lo Sportello offre informazioni aggiornate sulla rete dei servizi sociali e socio-sanitari e sulle opportunità per il tempo libero, orienta e fa consulenza sui principali problemi assistenziali e sulle eventuali difficoltà relazionali assistente-assistito.
Lo sportello è rivolto alle famiglie che hanno al loro interno membri non autosufficienti e disabili; agli anziani soli che necessitano di aiuto e assistenza; agli assistenti familiari che operano nel campo della cura domicialiare e fornisce informazioni sui diritti e doveri delle lavoratrici e dei datori di lavoro nel campo dell'assistenza domiciliare; informazioni sui servizi alla persona e, in particolare, su Servizio Assistenza Anziani e sul Servizio di Assistenza Domiciliare; informazioni sui corsi di lingua italiana e sui corsi di formazione professionale; forme di sostegno, mediante visite domiciliari concordate, alle assistenti familiari per situazioni problematiche conseguenti a disturbi gravi dell'assistito, o a difficoltà comunicative, l'isolamento e stress dell'assistente.
Lo sportello è gestito da una mediatrice di lingua madre ucraina, che parla anche il russo, la quale è affiancata da un'assistente domiciliare esperta nei servizi a domicilio.

Fonte:
Centro H

--------------------------------------------------------------------------------

295_2004
Inserimento lavorativo mirato dei disabili

Disabili e loro inserimento nel mondo del lavoro. Una problematica spesso di difficile soluzione anche perché il mercato occupazionale è in contrazione. Tramite il prezioso lavoro di raccolta del centro provinciale per l’impiego, e grazie anche alle legge 68/99, che affida l’obbligatorietà ad aziende pubbliche e private di assumere in percentuale personale con un grado di invalidità superiore al 46% (scende al 33% per gli invalidi del lavoro), molti disabili hanno trovato posto, ma la situazione resta complessa.

Per ulteriori informazioni:
http://www.disabili.com/content.asp?Subc=7735&L=1&idMen=366
http://www.disabili.com/content.asp?L=1&SUBC=9311&idmen=79
http://www.disabili.com/content.asp?L=1&SUBC=9156&idmen=79
http://www.disabili.com/content.asp?L=1&SUBC=9015&idmen=79

Fonte:
La Nuova Ferrara

--------------------------------------------------------------------------------

296_2004
Creato un mouse per disabili

'Facemouse' e' un software che permette l'uso del pc anche se si e' disabili motori gravi, attraverso una webcam che riprende i movimenti. Si potra' sostituire il mouse con spostamenti del naso, a seconda delle residue capacita' motorie. A crearlo e' stata Aida (Ausili e Informatica per Disabili e Anziani), premiata al Politecnico di Milano. Lo ha ideato Simone Soria, ingegnere 25enne, affetto da tetraparesi spastica. Verra' adattato alle carrozzelle per l'autonomia dei disabili. L'autore del progetto è stato Simone Soria, che soffre di tetraparesi spastica fin dalla nascita. Il software è il frutto della sua tesi di laurea (da 110 e lode) che è stato sviluppato e seguito con l'aiuto dei suoi compagni. Il software verrà a breve adattato anche alle carrozzelle, così chi non può manovrarle avrà la possibilità di muoversi da solo e recuperare la sua autonomia.

Per ulteriori informazioni:
http://www.mdc.it/index.php

Fonte:
FAIP

--------------------------------------------------------------------------------

297_2004
"Cerotto genetico" per la malattia di Duchenne

Scienziati australiani hanno messo a punto una nuova arma contro una forma debilitante di distrofia muscolare: un 'cerotto genetico' che ripara la proteina muscolare colpita dal male. Si tratta della malattia di Duchenne, o paralisi muscolare pseudo-ipertrofica, che colpisce solo i bambini maschi, uno su 3.000 su scala globale, li costringe in sedia a rotelle verso i 12 anni e ne causa la morte durante l'adolescenza o la prima età adulta.
I ricercatori
dell'Australian Neuromuscular Research Institute di Perth hanno scoperto la maniera di formare un ponte che consente alla cellula di by-passare le catastrofiche mutazioni causate dalla malattia, in modo che il corpo possa funzionare quasi normalmente.
Il trattamento comporta iniezioni intramuscolari di un cerotto genetico che si attacca al Dna del paziente. Senza la sostanza la mutazione ferma la produzione della proteina responsabile per la stabilità muscolare, così che i muscoli diventano fragili e si frammentano.

Per ulteriori approfondimenti:
http://www.molecularlab.it/news/view.asp?n=1655

Fonte:
Il Sole 24 ore

--------------------------------------------------------------------------------

298_2004
Sport per persone disabili

Norme per la promozione della pratica dello sport da parte delle persone disabili approvate dal Senato della repubblica ad Atelier, RAI Segretariato Sociale.

Per ulteriori informazioni:
http://www.sas.rai.it/atelier/sport_disabilta/norme_promozione.html

Fonte:
RAI Segretariato Sociale

--------------------------------------------------------------------------------

299_2004
Nota del MIUR sulla dislessia

Provvedimenti dispensativi e compensativi, una circolare emanata dal MIUR
In data 5 ottobre 2004 il MIUR, ad opera della Direzione Generale per lo Studente (dott.ssa Moioli) ha inviato a tutte le Direzioni Scolastiche Regionali una circolare sugli strumenti compensativi e dispensativi, che riprende una serie di suggerimenti forniti dalla nostra Associazione. Pur non essendo un documento normativo cogente, l'autorevolezza della fonte costituisce un buon punto di riferimento per poter ottenere una migliore tutela dei ragazzi con dislessia nella scuola italiana.

Per ulteriori approfondimenti:
http://www.dislessia.it/pagine/scuola/circolareMIUR.doc

Fonte:
Gruppo Solidarietà

--------------------------------------------------------------------------------

300_2004
Il mondo della disabilità lo trovate a Handimatica

Una mostra-convegno qualificata rivolta alle persone disabili e a tutti coloro che con loro operano e si confrontano quotidianamente. Un appuntamento biennale di ASPHI, HANDImatica, che quest'anno è arrivato alla sua quinta edizione. Un'occasione unica in Italia per conoscere le soluzioni più innovative offerte alle persone disabili dalle tecnologie ICT.
Visitare HANDImatica consente di raccogliere informazioni ed esperienze concrete sui prodotti, le applicazioni e le soluzioni disponibili in campo educativo, lavorativo, sociale e riabilitativo per le persone disabili. Esposizioni, convegni, workshop per una tre giorni che vi farà scoprire tutte le novità sul mondo della disabilità.
L'appuntamento è per il 25, il 26 e il 27 novembre al Palazzo dei Congressi di Bologna.
L'ingresso alla mostra-convegno è gratuito!

Per ulteriori informazioni:
http://www.handimatica.it/Handi2004/Informazioni_2004.htm

Fonte:
http://www.disabili.com

--------------------------------------------------------------------------------

301_2004
Assunzione disabili: dall'INPS le modalità di cumulo dei contributi

Novità dall'Inps per le aziende che assumono lavoratori disabili: con il Messaggio 19 ottobre 2004, n. 33491, "Benefici per l'assunzione di disabili ex art. 13 L. 12.03.1999 n. 68. Modalità operative per il cumulo con altre agevolazioni contributive" l'istituto fornisce ai datori di lavoro dettagliate istruzioni operative perché possano cumulare i benefici riconosciuti alle imprese che assumono lavoratori disabili ad altre agevolazioni contributive.

Per ulteriori approfondimenti:
http://www.inps.it/

Fonte:
CSV Ferrara

--------------------------------------------------------------------------------

302_2004
Arrivano i contratti di lavoro scritti in Braille

I primi due sono quelli del comparto ministeri e del comparto sanità. È un'iniziativa Cgil-Uic.
Notizia importante per i non vedenti i cui diritti devono essere gli stessi dei vedenti. Questo è il motivo che ha spinto la FP CGIL, d'intesa con l'Unione Italiana dei Ciechi, a tradurre in alfabeto braille i contratti di lavoro per dare anche ai non vedenti, la possibilità di consultare in qualsiasi momento il proprio contratto di lavoro, esattamente come possono fare tutti. Questo è un progetto pilota a livello nazionale:i primi due contratti in braille sono quelli del comparto ministeri e del comparto sanità, e prevede la distribuzione dei contratti in braille in tutte le sedi provinciali FP CGIL e UIC.

Per ulteriori approfondimenti:
http://www.superabile.it/Superabile/Senza+Barriere/
contratti+braille+uic.htm


Fonte:
CSV Ferrara

--------------------------------------------------------------------------------

303_2004
"Abilhandicap" si apre a "Società Solidale"

Da sabato 6 novembre è iniziata la quarta edizione di "Abilhandicap", la rubrica settimanale della redazione RAI-TGR Emilia Romagna in onda da Bologna tutti i sabati nel telegiornale alle ore 14.00.
L'anno scorso i protagonisti sono stati le persone disabili e gli svantaggiati nel senso più ampio del termine. Da quest'anno l'attenzione si allarga al mondo della solidarietà, del volontariato, dell'associazionismo, per dare voce a tutti coloro che aiutano chi si trova in condizione di difficoltà ad essere protagonista. Persone disabili, ma non solo, perché in difficoltà ci sono anche i senza fissa dimora, gli ex detenuti, gli immigrati, i profughi, i tossicodipendenti, i malati, gli anziani. Un'altra novità di quest'anno è che l'ultima parte della rubrica dedicherà un piccolo spazio ai tre principali appuntamenti della settimana e alle notizie in breve, con l'obiettivo di dare un pò di visibilità ad iniziative importanti ma, per loro sfortuna, poco "televisive".

Fonte:
Centro H

--------------------------------------------------------------------------------

304_2004
L'amministratore di sostegno - Cento 17 novembre 2004 ore 20,30

I Servizi Sociali del comune di Cento hanno organizzato per mercoledì 17 novembre 2004 ore 20,30 un incontro sull'Amministratore di sostegno che si terrà nella Sala Zarri, Palazzo del Governatore - Cento.
L'amministratore di sostegno è una figura istituita con la Legge del 9 gennaio 2004 n 6, a tutela di chi, pur avendo difficoltà nel provvedere ai propri interessi, non necessita comunque di ricorrere all'interdizione o all'inabilitazione.

Fonte:
CSV Ferrara

--------------------------------------------------------------------------------

305_2004
Una rubrica di News sull'Handicap nel sito Meridiano Scuola

Meridiano scuola è un portale sui temi dell'Istruzione avviato da un gruppo di insegnanti. Molto utile la rubrica di news sul tema dell'handicap: cliccare su http://www.meridianoscuola.it e selezionare sulla sinistra la voce handicap

Fonte:
CRH Comune Bologna

--------------------------------------------------------------------------------

306_2004
Guide di viaggio per persone disabili

La commissione europea ha realizzato una serie di guide di viaggio per turisti. :Le guide, disponibili relativamente a 18 paesi europei, forniscono un quadro sintetico ma completo delle strutture turistiche e delle attività destinate ai viaggiatori con esigenze particolari.

Sono consultabili all'indirizzo:
http://www.europa.eu.int/comm/enterprise/services/tourism/policy-areas/guides.htm

Fonte:
CRH Comune Bologna

--------------------------------------------------------------------------------

307_2004
Anziani e Disabili

Oggi in Italia gli anziani, che formano il più importante gruppo di utenti dei servizi medici e sociali, rappresentano oltre il 75% dei disabili totali. Gli ultra sessantacinquenni nel 1950 ammontavano a poco meno di 6 milioni, nel 1990 sono raddoppiati e secondo le stime delle Nazioni Unite nel 2020 dovrebbero raggiungere la considerevole cifra di 16 milioni, pari al 29-30% della popolazione totale. Sono stati questi gli argomenti trattati al convegno sugli aspetti generali e le problematiche del paziente geriatrico, organizzato dall’INI, Istituto Neurotraumatologico Italiano, svoltosi il 19 ottobre a Tivoli (Roma). Gli anziani – si legge in una nota - in questi ultimi anni hanno acquisito una maggiore coscienza di se stessi, una maggiore autostima con la possibilità di cambiare in modo positivo le abitudini di vita: prestano più attenzione alla cura del proprio corpo, all’alimentazione, al movimento, al tentativo di uscire dall’isolamento. Nonostante queste considerazioni gli anziani ancora oggi rappresentano una categoria debole e bisognosa di assistenza, molti vivono da soli e in condizioni economiche non ottimali e molto spesso in condizioni di malattia. Evidente è la necessità di molteplici interventi a favore degli anziani, in particolare la creazione delle RSA (Residenze Sanitarie Assistenziali), strutture destinate all’assistenza “a lungo termine” dell’anziano, dei malati cronici, dei disabili. Una recente indagine effettuata su di un campione di 800 anziani ha evidenziato che oltre il 66% degli intervistati considera la salute il problema più grave connesso all’età, una "preferenza" 3 volte superiore alla motivazione "solitudine" e 10 volte superiore alla motivazione "poco denaro". Oltre l’86% afferma, inoltre, di voler vivere dignitosamente in un ambiente dove non sentirsi abbandonato, dove poter incontrarsi con gli altri, dove sentirsi protetto. Le RSA, che certamente non potranno mai sostituire la casa quale ambiente protetto, rappresenterebbero però una grossa ancora di salvezza per molti anziani. E proprio perché rappresentano spesso una risorsa importante si dovrà creare nelle RSA un habitat il più idoneo possibile ed un ambiente dignitoso e gradevole che possa influire positivamente sulla qualità di vita dell’ospite. La RSA dovrà inserirsi nel tessuto socio ambientale di riferimento dell’ospite, per mantenere quel cordone ombelicale che lo lega ancora all’ambiente esterno, motivo indispensabile per evitare lo spettro della solitudine, con tutte le conseguenze che ne derivano.

Fonte:
CRH Comune Bologna

--------------------------------------------------------------------------------

308_2004
Un Convegno sul Dopo di Noi a Milano

"Dopo di noi, insieme a noi. Famiglie e servizi di fronte alla cura della persona disabile adulta". Convegno organizzato dal CISF centro studi internazionale famiglia in collaborazione con Cariplo.
Venerdì 26 novembre p.v., Milano, Auditorium Don Alberione, via Giotto 36.

Ogni informazione e programma completo su:
http://www.sanpaolo.org/cisf/seminari/conv261104.htm#1

Fonte
newsletter cisf-e.news

--------------------------------------------------------------------------------

309_2004
A Handimatica insieme a Disabili.com

Stand 7 bis! Non è difficile da ricordare, e ne vale la pena.
Da giovedì 25 a sabato 27 novembre si rinnova l'appuntamento biennale di ASPHI: HANDImatica, giunta quest'anno alla sua quinta edizione, è una mostra-convegno qualificata rivolta alle persone disabili e a tutti coloro che con loro operano e si confrontano quotidianamente.
Handymatica è un' occasione unica in Italia per conoscere le soluzioni più innovative offerte alle persone disabili dalle tecnologie ICT.
L'ingresso è gratuito e tanti sono i servizi che questa fiera ha preparato per le persone disabili che arriveranno alla fiera: scopritele cliccando qui!
E poi avrete la possibilità di conoscere la redazione di Disabili.com al gran completo!

Fonte
newsletter http://www.disabili.com

--------------------------------------------------------------------------------

310_2004
"Staminali: per la sclerosi speranze da test sui topi"

Così La Repubblica intitola un articolo che riporta i risultati di una importante scoperta!
"I ricercatori hanno 'riparato' le lesioni provocate dalla malattia. Suscita interesse uno studio, condotto sotto la supervisione del premio Nobel Rita Levi Montalcini, che dimostra come si possano riparare le lesioni provocate dalla sclerosi multipla in tratti nei quali è stata riprodotta la malattia..."
Negli ultimi mesi la creazione e l'impiego medico di cellule staminali è diventato un tema scientifico molto popolare.
Le ricerche e le scoperte si susseguono a un ritmo sfrenato, occupando non solo le pagine delle riviste scientifiche specializzate, ma anche quelle dei quotidiani o dei settimanali più popolari.
E sollevando più di una polemica: da una parte sulla capacità di queste cellule di curare malattie finora considerate inguaribili, dall'altra sulla moralità delle tecniche utilizzate per ottenerle.
Così le parole degli scienziati si mischiano a quelle di esperti di bioetica, di filosofi, di uomini e donne di religione.

Leggi lo Speciale Cellule Staminali del sito disabili.com per capire cosa sono e scoprire quali sono le scoperte, le sfide e le prospettive future per il loro impiego nella medicina.

Fonte
newsletter http://www.disabili.com

--------------------------------------------------------------------------------

311_2004
Il ruolo delle associazioni dei familiari nella promozione della salute mentale

Nella promozione della salute mentale il ruolo delle famiglie è estremamente importante, perché i famigliari condividono le sofferenze e conoscono meglio di chiunque altro i problemi e le difficoltà che si incontrano quotidianamente.
E' in quest'ottica che il Centro Servizi per il Volontariato organizza questo incontro, che si terrà venerdì 19 novembre, alle ore 16.00, presso la Sala Don G. Zanandrea di Cento (via Baruffaldi, 2), durante il quale verranno presentate le esperienze delle associazioni di familiari di altri territori.
Il confronto con chi ha scelto di attivarsi in prima persona per la realizzazione di interventi di auto aiuto e di tutela dei diritti dei familiari degli utenti dei Servizi potrà rivelarsi un utile stimolo per facilitare la costituzione di gruppi di auto aiuto e di altre forme di associazionismo anche nel territorio di Cento.

Fonte:
CSV Ferrara

--------------------------------------------------------------------------------

312_2004
Misure della povertà e politiche per l'inclusione sociale

Il 19 e 20 novembre 2004, nella Cripta Aula Magna dell'Università Cattolica del Sacro Cuore, in Largo Gemelli 1 a Milano, si terrà il convegno "Misure della povertà e politiche per l’inclusione sociale", organizzato dalla Commissione di indagine sull'inclusione sociale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, il cui svolgimento è finalizzato al confronto su alcune proposte metodologiche ed operative per misurare la povertà e l'esclusione sociale.
Il Convegno, che sarà introdotto dal Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Roberto Maroni, vedrà la presenza degli studiosi incaricati di redigere il materiale preparatorio per il Rapporto 2003-2004 e di Tony Atkinson, uno dei massimi esperti europei sugli indicatori e sulle politiche per l'inclusione sociale.
Le Commissioni di indagine che hanno operato negli ultimi due decenni si sono interrogate più volte sui metodi più idonei per misurare la povertà e l’esclusione sociale ed hanno elaborato numerose proposte, in parte accolte dagli enti statistici ufficiali. La ricorrente attenzione agli aspetti metodologici ha risposto ad esigenze non solo conoscitive ma anche direttamente legate alla progettazione e alla valutazione delle politiche pubbliche.
Agli interrogativi iniziali sull’opportunità di fare riferimento al reddito o al consumo, agli approcci oggettivi o soggettivi, se ne sono aggiunti altri, resi particolarmente attuali dalle trasformazioni dell’ordinamento costituzionale italiano (che ha assegnato alle Regioni poteri esclusivi sulle politiche sociali), dall’allargamento dell’Unione europea, dal crescente numero di immigrati residenti nel nostro paese.
Come tenere conto delle accentuate differenze territoriali presenti nel nostro paese a cui si collegano anche sensibili differenze nel costo della vita e nei salari reali? Quali scale di equivalenza adottare per dare il giusto peso alle differenti tipologie familiari e alle situazioni di particolare svantaggio psico-fisico? Come arricchire le nostre informazioni statistiche in modo da tenere conto effettivamente dei tratti multidimensionali della povertà e dell’esclusione sociale? Quali indicatori adottare in sede comunitaria per comparare le politiche sociali dei diversi paesi aderenti all’Unione europea? Come stimare la persistenza nello stato di povertà e la povertà di lunga durata? Come valutare il welfare regionale? Come analizzare la povertà degli immigrati e i loro percorsi di inclusione sociale?
Su ciascuno di questi punti la Commissione di Indagine sull’Esclusione Sociale (CIES) propone di mettere a confronto alcune proposte metodologiche ed operative, offrendo agli studiosi, ai responsabili delle politiche e agli operatori sociali un’occasione di approfondimento e di dialogo.

Per informazioni rivolgersi a:
Antonella Gilardelli
tel. 02-7234.2505 / fax 02-7234.3665
e-mail: mailto:antonella.gilardelli@unicatt.it

Clicca qui per il programma del convegno (formato pdf)

Fonte:
CSV Ferrara

--------------------------------------------------------------------------------

313_2004
Disabilità e Residenzialità. Le piccole comunità: una risposta indispensabile

"L’iniziativa ha un duplice obiettivo. Riflettere sullo stato delle piccole comunità per persone disabili nel territorio della regione Marche e approfondire le condizioni che possono fare di una piccola residenza una vera e propria comunità. Se dunque la piccola dimensione è una condizione necessaria l’esperienza dimostra non essere sufficiente a scongiurare modelli istituzionali i cui effetti deleteri sono ben noti.
Questi aspetti si intrecceranno nei due incontri, parte di un’unica iniziativa; nel primo cercheremo di indagare e capire su cosa si basa e si fonda un modello comunitario e quali sono le condizioni irrinunciabili per realizzarlo. Quando e perché non bastano il piccolo dimensionamento e l’inserimento nei normali contesti abitativi. Non una esercitazione teorica ma un approfondimento e un’analisi utili per evitare che lo sforzo verso la costruzione di piccole comunità si areni in pratiche nelle quali rischia di essere assente la centralità delle persone che vi abitano, mentre del tutto determinante diventa il bisogno della struttura.
Nel secondo cercheremo di analizzare l’esperienza marchigiana: come funzionano le comunità promosse dalla legislazione regionale e nate negli ultimi anni? Si vanno affermando come un modello di riferimento o rischiano di essere tollerate nei territorio perché previste e finanziate a livello regionale? Perché di fronte al bisogno ed alla domanda potenziale di residenzialità le comunità sembrano non trovare - in molti casi - utenti da inserire o necessitano per un funzionamento a regime di soggetti provenienti dall’area della psichiatria? Si riflette abbastanza sull’accompagnamento necessario alle famiglie che pur necessitando del sostegno residenziale quando anche siano in gravissima difficoltà ritardano, a volte anche oltre limiti accettabili per la qualità della vita del congiunto, l’ingresso in comunità?
Queste e altre domande (il finanziamento, i costi, le quote a carico di Comuni e Zone sanitarie, gli accorpamenti, gli standard assistenziali, le figure professionali …) saranno al centro dei lavori dell’iniziativa. "

Il primo incontro si terrà a Jesi (Sala II Circoscrizione, Via san Francesco) sabato 20 novembre 2004, dalle 8,45 alle 13.00
Modelli e filosofie nella costruzione della risposta residenziale. Dall’istituto alla comunità
Coordina
Vittorio Ondedei, Coordinatore Comunità Alloggio Giona, Cooperativa Archimede

Intervengono
Cecco Bellosi, Coordinatore Comunità Il Gabbiano, autore del libro, Piccoli Gulag, DeriveApprodi 2004
Teresa Federici, Centro italiano di solidarietà, Pesaro

Il secondo incontro sarà sempre a Jesi (Sala II Circoscrizione, Via san Francesco) sabato 18 dicembre 2004 tra le 8,45 e le 13.00
Le piccole comunità nelle Marche. Legislazione, programmazione, esperienze
Coordina
Fabio Ragaini, Gruppo Solidarietà

Intervengono
Fausto Giancaterina, Responsabile Servizi Handicap, Comune di Roma
Marcello Secchiaroli, Assessore servizi sociali regione Marche
Stefano Ricci, Responsabili dei servizi di integrazione sociosanitaria, ASUR regionale
Presentazione di alcune esperienze di comunità operanti nelle Marche

Per informazioni:
Gruppo Solidarietà
Via S. D’Acquisto 7, 60030 Moie di Maiolati (An)
Tel e fax 0731.703327. E-mail: mailto:grusol@grusol.it
I due seminari sono parte di un’unica iniziativa.
Per partecipare: 10 € (contributo alle spese di organizzazione).
Obbligatoria l’iscrizione. Si rilascia attestato di frequenza. La registrazione dei partecipanti verrà effettuata dalle ore 8.45 alle ore 9.00

Fonte:
CSV Ferrara

--------------------------------------------------------------------------------

314_2004
Spazio Libri


DISTURBI DELLA LETTURA
(a cura di) Giacomo Stella
"La dislessia: aspetti cognitivi e psicologici, diagnosi precoce e riabilitazione"
Milano, FrancoAngeli, 2003
Attraverso il contributo di autorevoli studiosi in materia di disturbi dell’apprendimento, la dislessia viene qui affrontata da un punto di vista neuropsicologico, funzionale e riabilitativo.

DISTURBI LETTURA SCRITTURA
Itala Riccardi Ripamonti
"Le difficoltà di letto-scrittura (secondo volume)"
Spini (TN), Erickson, 2003
Questo volume, secondo di un percorso in tre parti sul tema dei bambini con difficoltà di apprendimento della letto-scrittura, affronta nello specifico l'aspetto visuo-percettivo attraverso numerose proposte operative che permettono ai bambini di acquisire le competenze fondamentali alla base di tali abilità.

PSICOTERAPIA
Alfred e Francoise Brauner
"Ho disegnato la guerra"
Spini (TN), Erickson, 2003
I Brauner hanno salvato molti bambini dalle guerre e dai campi di sterminio, hanno lavorato con loro nei centri di accoglienza, aiutandoli ad esprimere le loro angosce anche attraverso i disegni. Il lavoro terapeutico da svolgere con questi bambini dall'identità spezzata, sovrastati dal terrore e dalla frustrazione, è delicato e difficile e sono quindi utilissime e preziose le indicazioni degli autori cui si accompagna una ricca raccolta di disegni che dicono più di tante parole.

...per avere questi libri...
Se desiderate leggere questi libri... potete ovviamente acquistarli... oppure consultare il catalogo del Polo ferrarese dell'SBN (Servizio Bibliotecario Nazionale); è il catalogo collettivo delle biblioteche civiche di Ferrara in cui potete ricercare se il volume desiderato è presente in una delle biblioteche aderenti al Polo e se è disponibile per il prestito.

Fonte:
Centro H Ferrara
mailing-list CRH Comune Bologna




vai al sommario della pagina
 

salta le informazioni sulla redazione e vai alle validazioni W3C
Ultima modifica: 22-11-2005
REDAZIONE: Centro H - Informahandicap
E-MAIL: info@centrohfe.191.it

 


Servizio Sistemi Informativi - Sviluppo Comunicazioni
Redazione WWW - Via Monsignor L. Maverna, 4 - 44122 Ferrara