Sommario sezioni

logo del Comune di Ferrarahome page del Comune di Ferrara

diminuisci testo ingrandisci testo alto contrasto versione grafica
 


salta il motore di ricerca e vai al menu Info e Schede
InformaHandicap - Centro H
salta il percorso e vai ai contenuti
sei in: Centro H / C.A.A.D. > Bollettini Informativi > Anno 2004 > Bollettino 24 Giugno 2004

salta i contenuti e vai alle validazioni w3c

Bollettino Informativo
24 Giugno 2004

Centro H
SOMMARIO:

203 - DOMOTICA NELLE CASE DEGLI ANZIANI TRENTINI
204 - FONDO PER LA NON AUTOSUFFICIENZA: BRUTTE NOTIZIE
205 - LAVORO. LA FONDAZIONE ADECCO E IL LAVORO DELLE PERSONE DISABILI
206 - ROMA: NASCE LO SPORTELLO H PER PERSONE DISABILI
207 - PASS PER DISABILI? BASTA PAGARE 3000 EURO!
208 - DAL COMUNE DI FERRARA UN PIANO PER LE PERSONE ANZIANE CONTRO L'EMERGENZA CALDO
209 - MUSICA: TRE GRANDI CONCERTI ACCESSIBILI
210 - CLASSIFICAZIONE INTERNAZIONALE DEL FUNZIONAMENTO, DELLA DISABILITA' E DELLA SALUTE
211 - A CATANZARO IL "BIKER DEL SORDO"
212 - PARTE UN CORSO PER FORMARE GLI AMMINISTRATORI DI SOSTEGNO
213 - I LADRI DI CARROZZELLE CERCANO NUOVI MUSICISTI
214 - SPAZIO LIBRI

--------------------------------------------------------------------------------

203_2004
DOMOTICA NELLE CASE DEGLI ANZIANI TRENTINI

La Giunta della Provincia Autonoma di Trento ha promosso la diffusione mediante l'utilizzo di fondi comunitari della strumentazione domotica nelle case degli anziani over 65 residenti. Si tratta di un intervento assolutamente innovativo in quanto coinvolge un intero ambito territoriale. Per accedere ai benefici previsti dalla delibera gli anziani proprietari, usufruttuari, o titolari del diritto di abitazione, devono presentare domanda entro il 30 giugno 2004. Per l'acquisto e l'installazione di apparecchiature di telesoccorso, di segnalatori di gas, fumo incendio e acqua le agevolazioni copriranno il 100% della spesa fino ad un massimo di 3300 euro. Per l'acquisto e l'installazione di porte blindate, videocitofono, tecnologie di supporto a problematiche motorie, le agevolazioni copriranno l'80% della spesa fino ad un massimo di 9mila euro. Le domande di agevolazione presentate da soggetti anziani che costituiscono nucleo monopersonale sono finanziate in via prioritaria rispetto alle altre domande.
Leggi la delibera n. 112 della Giunta Provinciale di Trento

Fonte
newsletter Centro Maderna

--------------------------------------------------------------------------------

204_2004
FONDO PER LA NON AUTOSUFFICIENZA: BRUTTE NOTIZIE

Si fa sempre piu' buio il futuro del progetto di legge per l'istituzione di un fondo destinato a sostegno delle persone non autosufficienti. Dopo la pausa elettorale, l'esame del provvedimento e' ripreso alla commissione
Affari Sociali della Camera dove, nel febbraio scorso, era stato rinviato dall' assemblea di Montecitorio, sostanzialmente per problemi di copertura finanziaria.
Problemi che proprio oggi sono stati di fatto confermati dal sottosegretario all' Economia Maria Teresa Armosino, che secondo quanto ha riferito la relatrice, Katia Zanotti (DS), ha ribadito la contrarieta' del governo sia all'ipotesi di una tassa di scopo (un'apposita addizionale Irpef), sia a una serie di misure che la stessa relatrice aveva proposto come alternativa. In sintesi, per Zanotti si sarebbe potuta anticipare al 2004 l'applicazione delle aliquote per le accise sugli olii minerali (prevista a partire dal primo gennaio 2005 dalla legge 448/98); inoltre, un nuovo scaglione Irpef del 47% sui redditi di 100 mila euro e, infine, prevedere al 34% anziche' al 33% l' aliquota Ires dal 2004.
Complessivamente queste misure dovrebbero portare, secondo Zanotti, 2066 milioni di euro, cioe' circa la meta' dell' eventuale addizionale Irpef precedentemente proposta, ma comunque ''un segnale serio, autorevole e una soluzione praticabile''. Dopo l'indisponibilita' dichiarata oggi dal governo, che ha rimandato a un'eventuale valutazione in sede di legge Finanziaria per il 2005, il rischio, paventato anche da Zanotti, e' che la sorte del provvedimento sia ormai segnata.

Fonte
newsletter CRH Comune di Bologna

--------------------------------------------------------------------------------

205_2004
LAVORO. LA FONDAZIONE ADECCO E IL LAVORO DELLE PERSONE DISABILI

Nell’aprile 2001 la Fondazione Adecco per le Pari Opportunità ha iniziato a lavorare per favorire l’inserimento o il reinserimento delle persone con difficoltà di accesso al lavoro. A distanza di tre anni dalla sua istituzione, la Fondazione, ha inserito 47.577 lavoratori appartenenti alle seguenti gruppi di persone: over 40, disoccupati di lunga durata, atleti al termine della carriera agonistica, persone con disabilità e donne con carichi di famiglia.
Di questi 47.577 lavoratori, 35.482 appartengono alla categoria degli over 40, il 57% dei quali sono stati inseriti nel settore industriale, il 29% nel terziario, il 9% nell’ artigianato e un altro 9% in altri settori. Per quanto riguarda la distribuzione geografica, nel nord-est si concentra il 25% dei rapporti di lavoro instaurati, in lombardia il 20%, il 17% nel nord ovest, nel centro nord il 21% e nel centro sud il 17%.
Le persone con disabilità integrate nel mondo del lavoro sono 1.754, di cui il 67% sono uomini e il 33% donne. Di questi, il 90% sono invalidi civili, il 5% invalidi del lavoro e un altro 5% è costituito da orfani, vedove e profughi.

Fonte
newsletter CRH Comune di Bologna

--------------------------------------------------------------------------------

206_2004
ROMA: NASCE LO SPORTELLO H PER PERSONE DISABILI

La realizzazione dello Sportello H, un importante intervento di semplificazione amministrativa e di miglioramento della qualità dei servizi rivolti alle persone disabili, è stato approvato dalla Giunta comunale di Roma.
Soddisfazione è stata espressa dall'assessore alle Politiche per la comunicazione, la semplificazione e le pari opportunità, Gramaglia “Con questa delibera-ha detto- continuiamo a mettere in pratica l'impegno che abbiamo preso di rendere più facile l'accesso ai servizi per i cittadini romani, garantendo a ognuno i propri diritti e nello stesso tempo incrementando l'efficienza della macchina amministrativa”. “Proprio perchè i diritti dei disabili sono al centro dei nostri programmi - ha proseguito Gramaglia - lavoreremo contemporaneamente per controllare severamente chi commette abusi odiosi che rischiano di far regredire la coscienza civile della citta”'.
Lo Sportello H - si legge in una nota - è presente in 9 circoscrizioni, totalmente controllati per l'assenza di barriere architettoniche, ma è anche uno sportello telematico e uno sportello telefonico. Tante le aree su cui lo Sportello H risponde in tempo reale: sanità, assistenza, lavoro, istruzione, formazione, trasporti e mobilità, tecnologie, casa, sport, tempo libero e viaggi, ma anche possibilità di consultare on-line bibliografie e rassegna stampa.

Fonte
newsletter CRH Comune di Bologna

--------------------------------------------------------------------------------

207_2004
PASS PER DISABILI? BASTA PAGARE 3000 EURO!

«Nell’ambiente dei disabili se ne parla da tempo. Esiste un mercato nero dei lasciapassare che permettono di lasciare la vettura nei posti riservati o di entrare nella zona a ztl. Vengono venduti anche a 3 mila euro». A parlare è Bruno Tescari, presidente regionale della Fish, una federazione che riunisce circa 90 associazioni di disabili. Tescari interviene sullo scandalo dell’uso non proprio di permessi per disabili, spesso appartengono a persone morte da tempo. In una lettera, ha anche invitato i suoi associati a vigilare con attenzione sull’uso che si fa di questi permessi. «E in caso di decesso i familiari hanno il dovere di restituire il pass».
Ma la rivelazione dell’esistenza di un mercato nero dei contrassegni («a volte vengono anche rubati dalle auto dei disabili»), ha già suscitato l’attenzione del commissariato Trevi-Campo Marzio. Spiega il dirigente Antonino del Greco: «Anche noi sospettiamo che esista una compravendita di questi permessi. L’inchiesta in corso tenterà di fare chiarezza anche su questo». Intanto, anche la polizia municipale del I Gruppo ha scoperto nuovi casi di permessi usati anche se la persona disabile è ormai morta.

Fonte
http://www.alterweb.it

--------------------------------------------------------------------------------

208_2004
DAL COMUNE DI FERRARA UN PIANO PER LE PERSONE ANZIANE CONTRO L'EMERGENZA CALDO

Un piano che permetta agli anziani di affrontare nel migliore dei modi l´emergenza estiva delle temperature elevate. Lo promuove il Comune di Ferrara con “Uffa, che afa”, iniziativa articolata su quattro livelli di azione: mappatura degli anziani a rischio, telesorveglianza, verifiche a domicilio, interventi personalizzati (assistenza domiciliare, temporanei inserimenti in centri diurni o in strutture protette, brevi ricoveri).
I cittadini ferraresi ultra settantacinquenni sono circa dodicimila, in maggioranza donne: di questi, 9.500 vivono soli. E´ pensando in particolare a loro, ai disagi patiti lo scorso anno e all´aumento della mortalità registrata ovunque fra la popolazione anziana nei mesi più caldi del 2003, che il Comune, in collaborazione con Azienda ospedaliera Arcispedale Sant´Anna, azienda Usl e numerose associazioni di volontariato, ha definito il progetto di intervento “Uffa, che afa”, a monte del quale sta un gruppo di coordinamento fra i vari soggetti attivi e alla base la rete operativa di assistenza.
Il servizio è attivo dal 15 giugno al 31 agosto. Chi vorrà potrà chiedere di essere sottoposto al sistema di telesorveglianza che consentirà, attraverso il costante monitoraggio, di valutare la necessità di azioni mirate. Nel periodo di attivazione del servizio viene anche potenziato, con due nuove linee, il numero verde di telesorveglianza 800 995988, attivo dal lunedì al venerdì fra le 9.00 e le 12.00 e dalle 15.00 alle 18.00. Per la parte di competenza, l´Az Usl provvederà alla climatizzazione di alcuni ambienti (sale attesa e corridoi in particolare) dei servizi sanitari sprovvisti di impianti di condizionamento nei locali comuni, mentre il Sant´Anna ha predisposto un dettagliato piano per fare fronte alle emergenze garantendo un congruo numero di posti letto, un´adeguata presenza di personale e un minuzioso protocollo di azione.
Le associazioni che hanno aderito e si sono impegnate nel progetto sono: Auser, cooperativa sociale Arci Camelot, cooperativa sociale Acli L´isola, Croce Rossa Italiana.

Fonte
http://www.csvferrara.it

--------------------------------------------------------------------------------

209_2004
MUSICA: TRE GRANDI CONCERTI ACCESSIBILI

Tempo di estate, tempo di musica. E in questi mesi le nostre città diventeranno dei grandi palchi, dai quali si esibiranno artisti di fama internazionale.
Le prevendite sono già iniziate...tre grandi date vi aspettano:
Ha iniziato la sua carriera facendo la corista per i Faithless, e ha in poco tempo raggiunto le vette delle classifiche come solista. Con il suo ultimo CD "Life for rent" e il precedente "No Angel" Dido è entrata nella Top 10 dei musicisti che possono vantare il maggior numero di copie vendute. Se vuoi informazioni sulla data accessibile del suo tour...clicca qua "20 anni di canzoni in tour", vent'anni di carriera riproposti sul palco, fino alle ultime canzoni, quelle proposte nel nuovo album "Ouch": un lavoro che conferma Raf uno dei talenti più ispirati, personali e imprevedibili del pop italiano. Clicca qui per conoscere la prossima data accessibile del cantautore italiano.
"Il numero nove mi piace anche perché è il simbolo dei grandi centravanti: nella vita bisogna giocare sempre all'attacco, in particolare in questo periodo storico nel quale dobbiamo essere tutti più forti, vitali e positivi". Prosegue la fantastica tournée di Eros Ramazzotti, una serie di tappe attraverso le principali città europee! Clicca qui per conoscere la prossima data accessibile.

Fonte
http://www.disabili.com

--------------------------------------------------------------------------------

210_2004
CLASSIFICAZIONE INTERNAZIONALE DEL FUNZIONAMENTO, DELLA DISABILITA' E DELLA SALUTE

Sarà introdotta a breve in Italia la classificazione internazionale del funzionamento della salute e della disabilità (ICF), adottata dall'Oms per garantire, tra le varie cose, anche una maggiore occupabilità dei disabili.
Il sottosegretario Sestini: "E’ una rivoluzione culturale che faciliterà l'incontro fra domanda e offerta di lavoro".
In Europa solo il 42% dei disabili lavora; in Italia su quasi mezzo milione di iscritti al collocamento obbligatorio solo 28 mila sono stati inseriti nell’avviamento.

Per maggiori informazioni
http://www.welfare.gov.it/icf/it/in_italia_1.html
http://www.ministerosalute.it/dettaglio/phPrimoPiano.jsp?id=18&area=ministero&colore=2

Fonte
nwesletter Redattore Sociale

--------------------------------------------------------------------------------

211_2004
A CATANZARO IL "BIKER DEL SORDO"

Tutti in sella. L’occasione è il quarto motoraduno nazionale, il biker del sordo, che si tiene a Catanzaro il 24/25/26 Giugno 2004. L’iniziativa, della Sezione Provinciale Ens di Catanzaro in collaborazione con il Circolo Ricreativo Culturale e il gruppo sportivo.
Come si svolge il programma? Il 24 si arriva al Camping Cammello Grigio in Roccelletta di Borgia, a Catanzaro Lido, ed è in programma un incontro tra tutti i partecipanti. Il 25, dopo una mattinata di giochi senza barriere, si parte per una gita turistica tra le bellezze del mare della città di Soverato. Qiundi il 26 ancora gite su due ruote più una serie di spettacoli e le premiazioni finali.

Per maggiori informazioni
http://www.ens.it/eventi.html

Fonte
http://www.superabile.it

--------------------------------------------------------------------------------

212_2004
PARTE UN CORSO PER FORMARE GLI AMMINISTRATORI DI SOSTEGNO

Dopo il convegno sulla figura dell amministratore di sostegno promosso recentemente dal C.I.S.Vol. e dalle Associazioni del settore disabilità, tante sono state le richieste di informazioni su questa nuova figura legislativa che potrà evitare il ricorso all interdizione e alle sue connotazioni stigmatizzanti. Ma tante restano ancora le domande sull effettiva applicazione. Per esempio, quali dunque i requisiti, i risvolti, le nuove relazioni che possono generarsi dall applicazione di questa novità legislativa? Per dare una risposta ai tanti dubbi il C.I.S.Vol. promuove un corso rivolto fondamentalmente ai familiari di disabili ma anche a tutti coloro i quali vogliono saperne di più dell amministratore di sostegno sotto il profilo giuridico, e così pure sociologico e psicologico, perché ancora una volta e in questo caso a maggior ragione non è sufficiente la buona volontà. Una lettura che entra nei dettagli, un approfondimento critico per sviscerare le effettive potenzialità della nuova legge.

Per i dettagli
clicca qui

Fonte
http://www.cisvol.it

--------------------------------------------------------------------------------

213_2004
I LADRI DI CARROZZELLE CERCANO NUOVI MUSICISTI

Non si ferma mai l'attività dei Ladri di Carrozzelle, il gruppo musicale integrato, formato da musicisti con disabilità e non, protagonista di tanti eventi e concerti in giro per l'Italia. Il gruppo sta cominciando la preparazione in vista del nuovo tour in programma nel 2005 e, proprio in previsione dell'evento musicale del prossimo anno, è anche alla ricerca di nuovi musicisti. Si tratta anche di una opportunità di lavoro da non sottovalutare.
In particolare, i 'Ladri' cercano cinque musicisti con difficoltà motorie, disposti a inserirsi in una realtà unica e dinamica dove musica, amicizia e divertimento fanno da sfondo ad ogni nuova esperienza. Persone appassionate e disponibili agli spostamenti che, dopo un provino di selezione, avranno una concreta possibilità di inserimento nella band.

Per inviare il curriculum, e fissare un appuntamento
Tel. 06/94.17.383 - fax. 06/23.32.81.86
e-mail: ladri@ladri.com

Fonte
http://www.superabile.it

--------------------------------------------------------------------------------

214_2004
SPAZIO LIBRI


EDUCAZIONE
Walter Fornasa, Roberto Medeghini (a cura di)
"Il bambino difficile"
Milano, FrancoAngeli, 2003
Il resoconto di una ricerca-azione sul bambino "difficile" svolta con una chiave di lettura sistemico-relazionale che ha posto condizioni "altre" per operare, tessendo reti capaci di intervenire nella "facilità" dei punti di vista correnti e aprire finestre diverse da cui guardare e quindi agire.

CULTURA
Antonio Bello
"Pietre di scarto"
Molfetta (BA), La Meridiana, 1993
A dieci anni dalla morte, ci piace riproporre queste riflessioni del vescovo di Molfetta che, in forma di lettere, si rivolge a coloro che non contano niente cui dice: "….verranno tempi nuovi. E dal domicilio dei poveri, si sprigionerà un così forte potenziale evangelizzatore, che la città traboccherà di speranza".

SCUOLA
Giovanni Michele Cappai (a cura di)
"Percorsi per l'integrazione"
Milano, FrancoAngeli, 2003
Una conversazione a più voci tra cultori di diverse discipline pedagogiche che s'interrogano su quali idee proporre a chi si prepara o è impegnato nel lavoro educativo per la valorizzazione e l'integrazione delle diversabilità.

...per avere questi libri...
Se desiderate leggere questi libri... potete ovviamente acquistarli... oppure consultare il catalogo del Polo ferrarese dell'SBN (Servizio Bibliotecario Nazionale); è il catalogo collettivo delle biblioteche civiche di Ferrara in cui potete ricercare se il volume desiderato è presente in una delle biblioteche aderenti al Polo e se è disponibile per il prestito.

Fonte:
Centro H Ferrara
mailing-list CRH Comune di Bologna


vai al sommario della pagina
 

salta le informazioni sulla redazione e vai alle validazioni W3C
Ultima modifica: 22-11-2005
REDAZIONE: Centro H - Informahandicap
E-MAIL: info@centrohfe.191.it

 


Servizio Sistemi Informativi - Sviluppo Comunicazioni
Redazione WWW - Via Monsignor L. Maverna, 4 - 44122 Ferrara